aereo

Le attività di orientamento nascono dalla necessità di garantire all’alunno il diritto ad un percorso formativo organico e completo, che miri a promuovere uno sviluppo articolato e multidimensionale del soggetto il quale, pur nei cambiamenti evolutivi e nelle diverse istituzioni scolastiche, costruisce così la sua particolare identità.

L’attività didattica diventa orientativa, ovvero, oltre a trasmettere e far apprendere contenuti, mira all’incremento della formazione del sé all’interno della realtà sociale in cui l’alunno e la sua famiglia sono inseriti, fino a potenziare le abilità individuali per leggere e fronteggiare la realtà complessa del mondo odierno. E’ indispensabile perciò, fin dai primi anni di formazione, guidare i giovani in un percorso di autoconsapevolezza e di autonomia di scelta, attraverso un processo di costruzione e potenziamento delle “competenze orientative”.

La continuità favorisce l’individuazione degli elementi comuni che delineano il percorso formativo del ragazzo e che sono garantiti sia dai curricoli che dalle esperienze didattiche, volte a promuovere la conquista dell’ io, dell’identità, dell’autostima e dell’autonomia dell’alunno. Assumono sicuramente un ruolo fondamentale le azioni di continuità con le “classi ponte”, ma la funzione orientativa della scuola non può tradursi soltanto in un supporto informativo nei momenti di passaggio da un ordine di scuola all’altro. Essa è parte integrante del percorso formativo degli alunni e si realizza nella pratica di modalità educative permanenti e trasversali per tutti gli ordini di scuola e attraverso tutte le discipline.

In una prospettiva europea di Lifelong Learning, l’orientamento diviene un elemento necessario e indispensabile in una scuola che interpreta le istanze socio-culturali odierne e progetta strategicamente i suoi interventi. In quest’ottica la nostra scuola sviluppa e mette in atto progettualità mirate a un più complesso processo di formazione orientativa, presente sin dalla scuola dell’infanzia, e inteso come processo permanente e integrato di conoscenza, crescita e apprendimento. Tutte le attività che si svolgono nei vari gradi di scuola debbono tendere a mettere ciascun allievo nelle condizioni di scoprire le proprie capacità, le proprie attitudini, perché possa scegliere così la propria “strada”, sicuro di poter contare sulla propria autonomia di scelta (Linee guida Nazionali per l’Orientamento Permanente” del 19/02/2014).

Orientamento - Header

Consulta il sito del MIUR per conoscere le scuole superiori